Itinerario A - La natura ci parla

Parole di un luogo: colori, odori, sapori e… molto di più!

Dettagli

Periodo:
da settembre a maggio
Soggiorno: minimo una notte.
Prezzo:
da € 42,00 a persona al giorno in pensione completa inclusa acqua ai pasti da ottobre ad aprile.
da € 45,00 a persona al giorno in pensione completa inclusa acqua ai pasti a maggio e settembre
Condizioni:
Il gruppo deve essere composto da un minimo di 20/25 persone fino ad un massimo di 90/100 persone. Si applica una gratuità ogni 20 persone paganti. La quota comprende il solo pernottamento in pensione completa, mentre il costo delle attività didattiche varierà a secondo dell’itinerario scelto.

Proposta didattica per scuole elementari e medie: progetto Varigotti

Questi percorsi hanno per protagonista l’oggetto più immediatamente osservabile: l’ambiente naturale. Sarà così possibile osservare le caratteristiche delle bellezze naturalistiche di Varigotti e del Finalese: il mare, gli ulivi, i limoni, la macchia mediterranea e l’ambiente geologico in particolare.

I percorsi prendono spunto dal rapporto bambino/ambiente, sviluppato in modo di ricondurlo agli elementi naturali: terra, aria, acqua. L’argomento “il mare” è decisamente motivante per i bambini e ha dimostrato una particolare capacità creativa, vivace, originale e ricca.

Finalità

  • Imparare ad osservare
  • Imparare ad ascoltare
  • Prendere coscienza e scoprire l’importanza dei cinque sensi
  • Osservare e riprodurre con linguaggio grafico quanto osservato

Spunti per collegamenti interdisciplinari

  • Educazione ambientale: corretto rapporto con la natura, nella consapevolezza che ognuno deve conoscere, rispettare e proteggere l’ambiente in cui vive e le sue risorse
  • Arte e immagine: esprimere graficamente le proprie esperienze e conoscenze

Obiettivi operativi

  • Comunicare esperienze relative al mare
  • Socializzare le proprie esperienze
  • Rispettare gli altri durante una conversazione
  • Inventare dialoghi partendo da una storia raccontata
  • Analizzare e prendere coscienza delle proprie emozioni e sentimenti legati al mare
  • Utilizzare tecniche espressive nella pittura

Attività e contenuti proposti

1. San Lorenzo e Varigotti, tra profumi di terra e di mare

Seguendo curiosi indizi della guida i bambini scopriranno curiose strategie di difesa delle piante e il loro adattamento alle condizioni climatiche dell’ambiente. Visiteranno l’interno dell’antica chiesa di S. Lorenzo, cenobio benedettino in un passato ormai remoto, e parrocchia di Varigotti fino al 1585. (proposto da La nostra Liguria)

2. La civiltà dell’olivo. Come funziona un frantoio?

I nostri monumenti non sono nelle piazze delle nostre città, sono le nostre fasce” affermava il poeta ligure G. Boine. Molte fasce sono popolate da un mare argenteo di ulivi secolari. Presso un frantoio i bambini conosceranno l’ulivo – pianta simbolo della cultura mediterranea –, le tecniche di coltivazione e raccolta. Degustazione. (proposto da La nostra Liguria)

3. Finalborgo… alla ricerca degli animali nascosti!

Attraverso un originale percorso i bambini verranno guidati alla scoperta di dipinti, sculture, intarsi, in cui si cela una grande varietà di animali (leoni, conigli, lumache, farfalle, porcospini…): sono allegorie di vizi e virtù, simboli legati a curiose vicende… Rivivranno in modo divertente la storia di Finale, uno dei “Borghi più belli d’Italia”! Scopriranno i resti del “castello fantasma” (Castel Gavone, distrutto nel 1713) reimpiegati nei secoli a Finalborgo (capitelli che diventano fontane, caminetti trasformati in portoni…), perché in Liguria non si butta via niente! (proposto da La nostra Liguria)

4. L’antica pieve del finale (v° sec.) e il monastero benedettino di finalpia.

I bambini potranno scendere all’interno di una antica chiesa paleocristiana e conoscere il mondo delle api presso l’apiario del Monastero Benedettino. (proposto da La nostra Liguria)

5. Laboratorio a Varigotti, costruiamo l’acquario mediterraneo

In spiaggia i bambini potranno costruire un piccolo acquario mediterraneo raccogliendo sassolini, sabbia, conchiglie, alghe….da incollare per creare il fondale. Quindi verranno realizzate sagome di pesci, stelle marine, cavallucci… da colorare ed appendere nell’habitat più idoneo all’interno dell’acquario. Materiale che ogni bambino dovrebbe portare: astuccio con matite colorate, scotch, vinavil, colla, forbici. (proposto da La nostra Liguria)

6. Laboratorio a Varigotti, alla scoperta dei quattro ambienti marini

L’attività si svolge in spiaggia: attraverso simpatici indovinelli i bambini, divisi in squadre, dovranno riconoscere pesci ed organismi marini e attribuirli al relativo ambiente (fondale sabbioso – razze, sogliole…-, fondale roccioso – polpi, murene, stelle marine…- , mare aperto – squali, pesci spada, delfini, meduse, tartarughe…-, fondale a prateria di posidonia – cavalluccio marino…-). (proposto da La nostra Liguria)

7. Un mare d’arte

Ogni bambino potrà realizzare un piccolo oggetto (cornice) decorato incollando i materiali marini raccolti direttamente in spiaggia, portando con sé un ricordo di questa giornata. (proposta dalla Sibilla Società Cooperativa)

8. Alla scoperta della spiaggia e del mare

Attraverso l’esplorazione di una spiaggia con particolari scogliere, i bambini potranno sco-prire insieme ad una biologa le principali specie animali e vegetali dell’ambiente marino mediterraneo e gli adattamenti degli animali alle condizioni ambientali. (proposta dalla Sibilla Società Cooperativa)

9. Caccia al tesoro del pirata saraceno

Divertente gioco di animazione e orientamento in cui le diverse squadre dovranno trovare il tesoro del pirata saraceno Golosone, nascosto nel borgo marinaro. (proposta dalla Sibilla Società Cooperativa) e La nostra Liguria

10. Un mare di sensazioni

Passeggiando sulla spiaggia i bambini potranno scoprire l’ambiente marino utilizzando i cinque sensi, ognuno dei quali caratterizzerà un luogo di sosta e di attività pratica lungo il percorso. (proposta dalla Sibilla Società Cooperativa)

11. Il sentiero delle sensazioni

Lungo il sentiero per arrivare alla Chiesetta di San Lorenzo i bambini impareranno ad a-scoltare i messaggi dell’ambiente naturale attraverso l’uso dei cinque sensi, utilizzandoli nei vari luoghi di sosta e di attività pratica lungo il percorso. (proposta dalla Sibilla Società Cooperativa)

12. Tombola “marinara”

Divertente gioco di apprendimento dei termini appropriati della fauna marina e della flora mediterranea. (proposta dalla Sibilla Società Cooperativa)